Attore porno accusato dell’omicidio del compagno sviene in tribunale

Il canadese Luka Rocco Magnotta, 30enne attore porno canadese, è accusato di avere ucciso il compagno, uno studente cinese. Preso da malore, sviene in aula: se condannato, rischia l’ergastolo.

Luka Rocco Magnotta

Luka Rocco Magnotta

L’attore porno gay, Luka Rocco Magnotta, canadese di 30 anni è accusato di avere ucciso il suo compagno, il 33enne cinese Jun Lin, che si trovava in Canada per completare i suoi studi di Ingegneria presso la Concordia University di Montreal.

Durante un’udienza del processo, Magnotta è svenuto in aula costringendo i giudici a sospendere la seduta per tutta la giornata.

“Non si sente bene e non è nelle condizioni di continuare”- ha spiegato l’avvocato del ragazzo, Luc Leclair, al giudice che presiedeva l’udienza.

Luka Rocco Magnotta al momento dell'arresto

Luka Rocco Magnotta al momento dell’arresto

Il malessere si è presentato dopo che l’accusa ha presentato prove grafiche delle azioni di cui è accusato.

L’attore è accusato, oltre che di omicidio, di vilipendio di cadavere, invio di posta con materiali osceni, pubblicazione di materiali osceni e minacce a pubblico ufficiale. Le prove del processo non possono essere pubblicate, ma i giornalisti che erano in aula hanno riferito che Magnotta ha tenuto gli occhi chiuso per quasi tutto il tempo e che è parso asciugarsi le lacrime di tanto in tanto.

Catturato lo scorso giugno in Germania ed estradato poi in Canada, il ragazzo si è sempre dichiarato innocente. Ma se dovesse essere condannato, potrebbe dover scontare una condanna all’ergastolo.

Ti suggeriamo anche  Canada, una moneta per i 50 anni della depenalizzazione dell'omosessualità