Australia: coppie gay riconosciute a Canberra

di

Le coppie gay, lesbiche e transessuali sono d'ora in poi riconosciute legalmente nella capitale federale australiana, Canberra, grazie a una nuova legge approvata oggi dall'Assemblea legislativa.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
673 0

SYDNEY – Le coppie gay, lesbiche e transessuali sono d’ora in poi riconosciute legalmente nella capitale federale australiana, Canberra, grazie a una nuova legge approvata oggi dall’Assemblea legislativa del territorio autonomo (310 mila abitanti).
Il premier del territorio, Jon Stanhope, ha detto che la legge rimuove ogni riferimento discriminatorio in 37 diverse leggi gia’ in vigore, e “fornisce migliori protezioni legali per le comunita’ gay, lesbiche e transessuali”, pur evitando di interferire con “la tradizionale definizione di matrimonio”.
La nuova legge descrive la ‘partnership domestica’ come ogni genere di relazione domestica in cui due persone, anche dello stesso sesso, si impegnano reciprocamente a dividere la vita insieme, mentre il termine ‘coniuge’ continua ad avere il consueto significato legale di marito o moglie. Le coppie dello stesso sesso non potranno sposarsi ne’ adottare figli.
La definizione di ‘persona transessuale’ tiene conto del fatto che alcune di esse non si identificano ne’ come maschi ne’ come femmine. E in caso di perquisizione personale da parte della polizia, avranno diritto di scegliere se essere perquisiti da un agente uomo oppure donna.

Leggi   Gay food: la torta Pavlova
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...