Australia, si è sposato il deputato che in Parlamento si era proposto al compagno

Tre mesi dopo la proposta di nozze parlamentare che fece il giro del mondo, si sono sposati il deputato Tim Wilson e l’amato Ryan Bolger.

Lo scorso dicembre, nel pieno del dibattito parlamentare sul matrimonio egualitario, Tim Wilson, deputato liberal di 37 anni, si era rivolto al compagno Ryan Bolger, seduto in tribuna, chiedendogli a bruciapelo: “Vuoi sposarmi?”.

 

Una proposta che fece il giro del mondo, ora finalmente diventata realtà. L’11 marzo, infatti, i due si sono giurati amore eterno, abbracciando una data decisamente particolare. Il 10 è il compleanno di Ryan, mentre il 12 quello di Tim. ‘Ora e per sempre l’11 marzo sarà il nostro anniversario di matrimonio‘, ha romanticamente confessato Wilson sui social, ricevendo in cambio migliaia di like e congratulazioni.

Tre giorni dopo quell’inusuale proposta di matrimonio, il Parlamento australiano ha detto sì alla legge sulle nozze same-sex, cavalcando il trionfale referendum che aveva visto il popolo australiano scegliere il ‘sì’ all’uguaglianza matrimoniale con il 61,6% dei voti. Dieci giorni fa il nuovo vicepremier australiano Michael McCormack ha ufficialmente chiesto scusa per l’omofobia ostentata ad inizio carriera, negli anni ’90, ammettendo di essere maturato e di aver capito i propri errori, tanto dall’annunciare di voler sposare una coppia di amici gay.

Ti suggeriamo anche  Australia, primo prete transgender