Austria, enorme fiocco rosso orna municipio Vienna

Il municipio di Vienna è oggi ornato con un enorme ‘red ribbon’, il fiocco rosso che simboleggia la solidarietà con le persone contagiate dall’Hiv.

VIENNA – In occasione della giornata mondiale contro l’Aids, il municipio di Vienna è oggi ornato con un enorme ‘red ribbon’, il fiocco rosso che simboleggia la solidarietà con le persone contagiate da questa malattia.

“L’Aids è un problema dell’intera società. Il pregiudizio che colpisca gli omosessuali si è da tempo rivelato errato. Al contrario, le circa 400 nuove infezioni annuali in Austria riguardano per la maggior parte donne eterosessuali e ragazze che non consumano droghe”, ha detto l’assessore alla politica femminile Sonja Wehsely che assieme all’assessore alla Sanità Renate Brauner ha partecipato al singolare ornamento del municipio della capitale austriaca.

Secondo i dati del centro aiuto per l’Aids austriaco, il morbo, dal primo caso del 1983, ha contagiato 2.389 persone. Attualmente sono in cura circa 1.000 pazienti. Negli ultimi anni ogni anno venivano registrate tra 400 e 440 nuove infezioni con il virus Hiv, tasso che quest’anno potrebbe aumentare a 480.

Nonostante le migliori possibilità di cura della malattia, i pazienti rischiano di finire ai margini della società: un recente studio effettuato tra 500 malati di Aids in Austria mostra che il 90% di essi vivono sotto la soglia della povertà di 780 euro mensili. Tre quarti sono indebitati e il 48% soffre di problemi psichici.

LEGGI ANCHE

Storie

Donald Trump all’America: ‘basta HIV/AIDS entro dieci anni’ (ma ha...

Dopo aver dichiarato guerra alla ricerca, Donald Trump promette la fine dell'epidemia HIV/AIDS entro il 2030. Insorgono le associazioni LGBT.

di Federico Boni | 6 Febbraio 2019

Storie

Regno Unito, ‘zero trasmissioni di HIV entro il 2030’

Peccato che la Brexit potrebbe compromettere il piano. La maggior parte delle forniture di PrEP sono importate privatamente dall'UE.

di Federico Boni | 30 Gennaio 2019

Storie

Dentista caccia sieropositivo, l’associazione nazionale lo difende: le parole del...

Botta e risposta tra il Gay Center e l'ANDI Associazione Nazionale Dentisti Italiani, che è così intervenuta sul caso della...

di Federico Boni | 14 Gennaio 2019