Autista omofobo si rifiuta di guidare un bus a supporto del Pride

“Questo autobus promuove l’omosessualità e mi rifiuto di guidarlo”, ha detto ai passeggeri l’autista inglese, che non ha voluto guidare un mezzo in supporto del Norwich Pride.

Un autista di autobus del Regno Unito si è rifiutato di svolgere il suo lavoro perché il mezzo che avrebbe dovuto guidare era in supporto al Norwich Pride.

Questo autobus promuove l’omosessualità e mi rifiuto di guidarlo“, questo è quello che l’autista ha detto ai passeggeri, secondo quanto riportato da un testimone dei fatti con un post su Twitter.

Becca Sears, che stava guidando un autobus nella zona di Norwich, ha riferito che l’autista ha detto ai passeggeri che avrebbero dovuto aspettare che arrivasse un suo collega perché lui non avrebbe guidato, e ha poi commentato sui social:

“Sono consapevole che tutti hanno diritto alle proprie opinioni, tuttavia, se non riesci a svolgere correttamente il tuo lavoro a causa del tuo bigottismo, forse devi ripensare le tue scelte

L’autista omofobo è stato sospeso dal servizio

Autista omofobo Norwich

Dal 2017, ogni anno un certo numero di autobus utilizza l’illuminazione arcobaleno per i numeri delle rotte in onore del Norwich Pride.

Ciò apparentemente includeva il 501 a Thickthorn, l’autobus “incriminato”.

Go East Anglia, la compagnia che gestisce il sistema di autobus, ha detto alla BBC che l’autista è stato sospeso e la compagnia indagherà sull’incidente.

La compagnia ha, inoltre, rilasciato una dichiarazione su Twitter in risposta all’account di Becca Sears:

Go East Anglia si vanta di supportare valori come la diversità e l’inclusione ed è forte sostenitore del Norwich Pride dal 2017. Vogliamo che tutti i clienti di qualsiasi background o orientamento sessuale si sentano a proprio agio con i nostri servizi”.

Ti suggeriamo anche  Cisgiordania, l'Autorità palestinese 'bandisce' tutte le attività LGBT