Le due avversarie, fidanzate, si baciano. E la foto fa riflettere su calcio e omosessualità

Per le due giocatrici è solo amore. Ma quella foto lancia anche un forte messaggio di inclusione.

Sono Magda Eriksson e Pernille Harder, due calciatrici rispettivamente di origine svedese e danese. La Svezia della Eriksson ha appena battuto il Canada nell’ultima partita di calcio femminile. E la Harder le ha fatto i complimenti con un bacio a stampo. Nulla di strano. Sono avversarie nel calcio, certo, ma nella vita sono fidanzate. E anche se si parla di calcio femminile, questa foto fa nuovamente riflettere sulla relazione che c’è tra calcio e omosessualità, in un mondo dello sport ancora troppo maschilista.

Anche in Italia la nostra nazionale femminile, a suon di gol, si sta facendo strada. E così si fa scoprire anche ai tifosi azzurri. Ma mentre in Italia il calcio conosce solamente i vari Francesco Totti, Daniele De Rossi, Claudio Marchisio o Cristiano Ronaldo e si permette di offendere delle calciatrici professioniste, negli altri paesi la foto delle due ragazze è diventata virale, ed è stata apprezzata in tutti i social. Una foto che lancia un deciso messaggio.

Il significato di questa foto: non solo l’amore

Ma cosa ci dice questa foto? Per Magda e Pernille è solo la dimostrazione del loro amore, nonostante la nazionale della prima abbia anche battuto la squadra della seconda in fase di qualificazione. Ma si tratta di lavoro. Per loro è amore, un gesto d’affetto e di sostegno. Per tutti, invece, è un messaggio chiaro: anche nello sport non ci devono essere discriminazioni, lo sport significa correre, divertirsi, sudare. Indipendentemente dal genere, indipendentemente dall’orientamento sessuale.

Ti suggeriamo anche  Francia, bufera sulla presidente della Lega Calcio: "l'omofobia rientra nel folklore, fa parte del gioco"

E’ un bacio in campo, tra due persone che si amano. Una scena che non dovrebbe nemmeno sconvolgere, che non dovrebbe fare notizia. E invece, nel 2019, la fa. Magda e Pernille, con questa foto, hanno dimostrato che nello sport l’eteronormatività non esiste.

Lo capiremo tutti quando saranno Marchisio e Ronaldo a scambiarsi un bacio in campo.