BACIO GAY: GRILLINI (SD) FACCIAMO UN ‘KISS IN’ DI PROTESTA

L’Onorevole Grillini anticipa un’interrogazione al ministro dell’Interno e promuove un kiss in di protesta. «come tre anni fa quando 1700 coppie si baciarono per rivendicare una buona legge».

(AGI) – «Sembra incredibile che a Roma, così come denunciato dal circolo Arcigay di Roma, nell’anno domini 2007, una coppia di gay possa essere fermata e trascinata in caserma, con copioso dispendio di forze dell’ordine, per un bacio. Era già accaduto raramente, per fortuna, anche in passato che coppie gay o lesbiche fossero fermate per gli stessi motivi, ma con un dispiegamento di forze dell’ordine degno di miglior causa non si era mai visto e soprattutto non si era visto un fermo in caserma».

Per questo il deputato SD Franco Grillini anticipa che «nei prossimi giorni presenterò un’interrogazione al ministro dell’Interno per chiedergli di diramare una circolare a carabinieri e poliziotti in modo tale da chiarire che non si possono trascinare in caserma due persone perchè si baciano e che non è tollerabile che un bacio tra due etero sia considerato normale e romantico mentre tra due persone dello stesso sesso diventi una cosa sporca e da perseguire penalmente».

«Il fatto di cui stiamo parlando è avvenuto a pochi passi da un luogo particolarmente frequentato da gay tant’è che il Comune ha lodevolmente deciso di pedonalizzare la zona nelle ore notturne in considerazione dell’alto afflusso a quella che viene chiamata ‘gay street’. Così come annunciato dal Circolo Arcigay di Roma nei prossimi giorni la pedonalizzazione verrà inaugurata, e io propongo che sia inaugurata con un grande ‘kiss in’ come durante la manifestazione sui Pacs di tre anni fa quando, il 14 febbraio, 1700 coppie si baciarono appassionatamente per rivendicare una buona legge in materia e la fine della discriminazione».

Ti suggeriamo anche  Franco Grillini: 'ho un tumore devo curarmi, come faccio con il taglio dei vitalizi?' - l'appello di Pier Ferdinando Casini