Bagheria: assessore aderisce a campagna PaCS

di

L'Assessorato alle Pari Opportunità di Bagheria (PA), su richiesta del consulente del Sindaco per la realtà omosessuale della città, dott. Piero Montana, aderisce alla campagna "Un PaCS Avanti".

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
867 0

BAGHERIA (PA) – L’Assessorato alle Pari Opportunità di Bagheria (PA), su richiesta del consulente del Sindaco per la realtà omosessuale della città, dott. Piero Montana, aderisce alla campagna “Un PaCS Avanti” promossa dall’Arcigay nazionale per l’approvazione nel Parlamento Italiano di una legge sul Patto Civile di Solidarietà, ritenendo tale campagna «un’importante iniziativa di civiltà per il riconoscimento dei diritti fondamentali della persona».
«Siamo infatti a conoscenza – aggiunge l’assessore Balestrieri – che molti stati europei si sono dotati di simili legislazioni, dal momento che la Carta dei Diritti fondamentali dell’Unione Europea vieta qualunque discriminazione motivata sull’orientmante sessuale e riconosce a tutti il diritto di costituire una famiglia. Spetta dunque ora al Parlamento Italiano colmare questa lacuna per un percorso di libertà in cui il nostro Paese è rimasto indietro, bloccato da pregiudizi anacronistici».
L’adesione dell’Assessorato di Bagheria alla campagna ha un rilevante significato politico, in quanto Bagheria è a oggi il solo ed il primo COmune della Sicilia ad avere istituito il Reigistro delle Unioni Civili, attivo dal 6 febbraio scorso. E’ anche l’unico Comune in Italia ad aver istituito già nel febbraio 1999 la figura del Consulente del Sindaco per la realtà omosessuale.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...