Bandiera rainbow? No, omaggio a Mandela

di

Dopo le polemiche sui social network il Comune di Parigi smentisce che l'illuminazione della Torre Eiffel fosse dedicata alla comunità lgbt. "Si è trattato dei colori della bandiera...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
4979 0

La Tour Eiffel in versione gay friendly? Tanti lo hanno pensato quando in occasione dei festeggiamenti per la festa della Repubblica, intorno alle 23:30, il monumeto simbolo di Parigi si è dunque illuminata con i colori dell’arcobaleno mentre in sottofondo andava il brano “Free” di Ultra Natè (un vero inno gay). La polemica aperta da oppositori alle nozze gay, però, è sfociata sui social network e ha obbligato il comune di Parigi ad intervenire a sua volta su Twitter per spiegare che l’illuminazione in questione aveva un altro significato: “Ieri la Tour Eiffel ha brillato con i colori del Sudafrica. Anche altri Paesi hanno avuto diritto ad un omaggio colorato”.

Si trattava, ha spiegato il comune della capitale, di un omaggio a Nelson Mandela, che il prossimo 18 luglio compirà 95 anni e le cui gravi condizioni di salute sono da settimane al centro dell’attenzione di tutto il mondo. Ma ricorre proprio in questo periodo anche la stagione del Sudafrica in Francia, che prevede una serie di eventi, tra cui concerti e mostre. Anche stasera la Tour Eiffel sarà illuminata infatti con i sei colori della bandiera sudafricana, nero, rosso, verde, blu, giallo e bianco.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...