Bbc: diventa un forum la pena di morte per i gay ugandesi

Infuria la polemica contro il network televisivo che, sul suo sito, ha chiesto ai lettori se era guisto che gli omosessuali venissero giustiziati: “E’ offensivo . La Bbc attizza le fiamme dell’odio”

Quando si è diffusa la notizia che l’Uganda stava per introdurra una legge che prevedeva la pena di morte per le persone omosessuali, la BBC ha messo online, nella sua sezione dedicata all’Africa, un forum con il qualche chiedeva ai suoi lettori di rispondere a questa domanda: "Gli omosessuali devono essere giustiziati?". Immediata la reazione della comunità lgbt britannica e dell’opinione pubblica che hanno costretto il noto canale televisivo a togliere il forum dal sito. Peccato, però, che al momento della cancellazione il sondaggio avesse già ricevuto 633 commenti. Eric Joyce, deputato laburista che ha denunciato ai Comuni l’iniziativa, si è detto "sbalordita" per la decisione di mettere online un dibattito del genere: "Dovremmo vedere con orrore quel che sta succedendo in Uganda. La Bbc pensa probabilmente di comunicare con la gente in Africa. Ma tutti i commenti venivano da altrove".

"Suggerire che l’assassinio di omosessuali sponsorizzato dallo stato sia un legittimo argomento di dibattito  – ha aggiunto Lynne Featherstone, esponente liberaldemocratica – è offensivo. La Bbc attizza le fiamme dell’odio. Devono scusarsi per la loro grossolana mancanza di sensibilità". Il responsabile del forum, David Stead, ha affermato di aver riflettuto a lungo sulla decisione ed ha argomentato la scelta della Bbc con queste parole: "Siamo d’accordo che è una domanda brutale e difficile, ma credo che rifletta il problema. Se i deputati ugandesi approvano la legge antiomosessualità, essa potrebbe far condannare a morte persone per aver avuto rapporti omosessuali".

Ti suggeriamo anche  Porto Rico, attacco omofobo con bombe incendiarie contro club gay