Berlinale: il Teddy Bear va in Messico

di

Un film messicano in bianco e nero, 'Mille nuvole di pace circondano il cielo' di Julian Hernandez, ha vinto il premio Teddy per il miglior film gay/lesbico al...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1371 0

BERLINO – Un film messicano in bianco e nero, ‘Mille nuvole di pace circondano il cielo’ di Julian Hernandez, ha vinto il premio Teddy per il miglior film gay/lesbico al Festival di Berlino (3000 euro). A sceglierlo una giuria internazionale composta da nove membri, organizzatori di festival gay o registi dichiaratamente omosessuali. La motivazione spiega: Per la sua eccezionale qualità cinematografica e poetica nel descrivere i tumulti emotivi e sensuali di un giovane uomo che cerca l’amore‘. Miglior documentario ‘Talk Straight – il mondo dei gay rurali’ di Jochen Hick per ‘il suo ritratto abile e appassionato di uomini gay che affrontano la sfida di continuare a vivere in piccole comunità di conservatori’. Tra i corti è stato scelto ‘Momenti preziosi’ di Lars Krutzkoff e Jan Dalchow, ‘per la sua analisi luminosa del contrasto tra la realtà tenera di un incontro sessuale e le sue conseguenze legali’. Potremo vederlo in anteprima assoluta per l’Italia al Festival Gay di Torino ‘Da Sodoma a Hollywood’ ad aprile. Un Teddy speciale in memoria è stato assegnato a Friedrich Wilhelm Murnau (1881-1931), sublime regista di ‘Aurora’ e ‘Nosferatu il vampiro’.
Il premio al miglior film in assoluto è andato a ‘In this world’, commovente road movie di Michael Winterbottom su due rifiugiati che scappano dal Pakistan per giungere a Londra. Migliori attrici il trio del film lesbogay ‘The Hours’ di Stephen Daldry (Nicole Kidman, Meryl Streep e Julianne Moore) e miglior regista Patrice Chéreau dell’acclamato ‘Suo fratello’. Miglior attore il fascinoso Sam Rockwell dell’opera prima di George Clooney ‘Confessioni di una mente pericolosa’.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...