Berlino: il gay Wowereit confermato sindaco

E’ ufficiale la nomina a sindaco della capitale tedesca di Wowereit, dopo la vittoria della sua coalizione alle elezioni di domenica: è il secondo sindaco gay di una capitale europea dopo Delanoe.

Gli elettori di Berlino hanno dato un’improvviso rilancio agli ex-comunisti della Germania dell’Est, premiando la loro opposizione agli attacchi americani in Afghanistan e il fatto che abbiano sostenuto un sindaco gay.

Condotti da Klaus Wowereit, il primo sindaco apertamente gay di una grande città tedesca, i Social-Democratici hanno vinto con il 29,7% delle preferenze nelle elezioni cittadine tenutesi domenica, diventando la formazione più forte di Berlino. Wowereit, in carica già da giugno, è stato ora riconfermato per un periodo di cinque anni.

Ma la vittoria del partito del Cancelliere Gerhard Schoereder non è priva di grattacapi, ora che Wowereit deve fare i conti con gli ex-comunisti del Partito del Socialismo Democratico che non è stato al potere a Berlino dalla riunificazione della Germania avvenuta nel 1990.

Cultura

Cos’è lo Shudō, l’amore omosex dei Samurai

In Giappone, lo shudō ha un'origine antichissima.

di Alessandro Bovo