Berlino: insulti tra candidati sindaco

Il gay Wowereit, che momentaneamente ricopre la carica, e lo sfidante conservatore Steffel si lanciano offese in una campagna preelettorale definita "sconcia".

Il sindaco apertamente gay di Berlino e il candidato rivale conservatore hanno scambiato la corsa per la massima carica cittadina per uno scontroa base di insulti.

Klaus Wowereit, che è il primo politico di un grande partito tedesco a essersi dichiarato gay, è stato definito un "personaggio deforme" dal suo rivale conservatore Frank Steffel.

Wowereit e Steffel erano potenzialmente sconosciuti, anche a Berlino e nella stessa Germania, quando la campagna è partita a giugno. Ma l’ammissione di omosessualità di Wowereit, poco dopo essere stato nominato come candidato della SPD, lo ha trasformato improvvisamente in una celebrità nazionale.

Gli analisti politici definiscono la campagna addirittura "sconcia".

Le elezioni si svolgeranno il 21 ottobre.

di Gay.com UK

Ti suggeriamo anche  Germania, arriva il disegno di legge per vietare le teorie di conversione
Storie

“Dietro le sardine la lobby gay”, l’attacco di Don Alfredo Maria Morselli

"Lobby gay e movimenti giovanili più o meno ecologisti, manovrati dai poteri forti". L'attacco di un parroco di Bologna alle sardine.

di Federico Boni