Berlino, vandalizzato il memoriale delle vittime dell’Omocausto

Delinquenti hanno imbrattato con della vernice il Memoriale agli omosessuali perseguitati sotto il nazismo, che si trova a Berlino.

Il Memoriale agli omosessuali perseguitati sotto il nazismo si trova a Berlino, Germania, dal 27 maggio del 2008. Progettato dagli artisti Elmgreen & Dragset, il memoriale è stato vandalizzato con della vernice.

Cuboide fatto di cemento, si trova nel parco Tiergarten, vicino al monumento dell’Olocausto, dedicato a tutte le vittime del regime nazista. Sul memoriale c’è una finestra, attraverso la quale i visitatori possono vedere un cortometraggio di due uomini che si baciano.

Vicino al memoriale c’è un’insegna, in lingua tedesca e in inglese, dove si possono leggere le persecuzioni durante il nazismo e il Paragraph 175, ovvero l’indegna legge che definiva illegale l’omosessualità. La legge venne riformata nel 1969, attenuata nel 1973 e infine cancellata nel 1994.

Attualmente non ci sono sospetti nei confronti dell’atto vandalico.

Ti suggeriamo anche  Messina, omofobia sul bus ai danni di una coppia gay: "Se fossi mio figlio ti prenderei a colpi di bastone"
Storie

Milano Pride 2020: un ALTRO PRIDE nella forma ma non nella sostanza

L’edizione 2020 di Milano Pride sarà contraddistinta da un programma di eventi virtuale che contribuirà attivamente alla ripresa della città con un’attività di fundraising.

di Federico Boni