Bersani scrive a Milk: “Il PD condivide le battaglie gay”

di

Il segretario del Partito Democratico condivide le battaglie contro l'omofobia e per i diritti lgbt. Lo scrive Bersani a Stuart Milk, nipote di Harvey, in visita in Italia.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1687 0

Si conclude con una lettera di Pierluigi Bersani il tour di Stuart Milk in Italia. Il consigliere di Barack Obama per i diritti civili e nipote dell’attivista Harvey Milk ha visitato Genova, Torino, Bologna, Milano e Padova, ha incontrato personalità del mondo della cultura, della politica e delle istituzioni, come il presidente della Camera Gianfranco Fini, il ministro per le pari opportunità, Mara Carfagna, il sindaco di Genova, Marta Vincenzi e il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti.

"Voglio testimoniarti la partecipazione e la condivisione del Partito Democratico italiano rispetto alle importanti battaglie civili di cui sei

protagonista nel tuo Paese e a livello internazionale, in primis quelle legate ai diritti delle persone omosessuali e transessuali", scrive il segretario del Partito Democratico nella missiva che hafatto recapitare a Milk. Bersani sottolinea come "proprio in questi giorni, il PD è protagonista di una battaglia parlamentare alla Camera dei Deputati per far approvare una legge contro l’omofobia: una legge di civiltà che il nostro Paese attende ormai da troppo tempo".

Il segretario Pd aggiunge che "purtroppo, i molteplici impegni legati alla campagna elettorale in vista delle prossime elezioni amministrative mi impediscono di poterti incontrare personalmente. Ti chiedo – aggiunge – di far giungere al Presidente Obama la nostra stima per il coraggio con cui porta avanti quotidianamente negli Stati Uniti e nel mondo la lotta contro ogni discriminazione basate sul sesso, la razza o l’origine etnica, la religione o le convinzioni, la disabilità, l’età o l’orientamento sessuale". Bersani auspica che la visita in Italia di Milk "possa darci lo stimolo per fare ancora di piu’".

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...