Bidello trasferito perché "effeminato"

di

E' successo in una scuola media di Bologna: a dare la notizia la stessa autrice del gesto omofobo, la direttrice Orietta Cardasso.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1260 0

La direttrice delle scuole elementari Viscardi di Bologna, Orietta Cardasso, ha ammesso pubblicamente di aver trasferito un bidello delle scuole medie Farini, che fanno parte dello syesso Istituto comprensivo, perché "sospettato" di essere gay.

La dichiarazione è avvenuto in risposta alle accuse rivoltele da alcuni genitori che lamentavano la carenza di iniziative volte a proteggere le bambine dalle attenzioni di un anziano che si appostava davanti all’uscita della scuola. Per rassicurare i genitori, la Cardasso ha raccontato di aver addirittura, in passato, trasferito il bidello che aveva «degli atteggiamenti effeminati e sembrava un gay» in una collocazione «dove avrebbe avuto un contatto meno diretto con i bambini».

Il caso è stato denunciato anche da Arcigay Nazionale, che ha annunciato che adirà le vie legali.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Leggi   Depressione e autolesionismo nelle persone LGBT
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...