Binetti: “Gli omosessuali superano i limiti della natura”

di

In un'intervista rilasciata oggi a Republbica, la deputata Teodem torna a parlare di gay: "La comunità omosessuale, nelle sue richieste, supera i limiti imposti dalla natura". E sul...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1728 0

Paola Binetti voterà con il Pdl anche sul Testamento Biologico. "Quel testo mi convince e lo voterò – ha dichiarato oggi a Repubblica riferendosi al testo già passato al vaglio del Senato – non perché lo abbia proposto il Pdl, ma perché in linea con quello che io ho presentato nella legislatura precedente". E con l’occasione, la deputata teodem del Pd che tanto ha fatto parlare di sé per il voto contro la legge sull’omofobia, torna a parlare di omosessuali e violenze. "Il nostro codice penale – dice – già prevede le aggravanti per motivi abietti, sta ai magistrati applicarli col massimo rigore in attesa di una legge ad hoc". Basterebbe limitarsi a questa considerazione per evitare l’ennesima polemica.

E invece l’onorevole aggiunge che "in tutti i comportamenti ci sono limiti imposti dalla natura" e "la comunità omosessuale penso nelle sue richieste travalichi spesso quei limiti". E aggiunge: "Sia chiaro: ha il diritto di chiedere (la comunità lgbt, ndr), ma il legislatore ha diritto di non concedere". Riguardo alla sua permanenza nel Pd, poi, chiarisce che "Chi vincerà le primarie avrà 3-4 mesi di tempo, fino alle regionali, per dare risposte all’elettorato cattolico. Se prevarrà un partito dal pensiero unico allora ognuno per la sua strada". Se le cose dovessero portarla ad uscire dal Partito Democratico fa sapere che "la destra non mi passa per l’anticamera del cervello. Sono tante le scelte possibili, non per la Binetti mosca bianca, ma per gli elettori cattolici sempre piu’ convinti che la politica debba offrire risposte nuove".

Cerca di prendere le distanza dalla scomoda collega il candidato alle primarie Pierluigi Bersani (che ha già incassato senza troppi entusiasmi la dichiarazione di voto della Binetti).  In una nota ha fatto sapere che si augura che l’onorevole Binetti abbia almeno letto la mozione. "Io ho detto solo spero che abbia letto la mia mozione. Ci sono alcuni punti in cui la distanza è stellare – ha precisato Bersani -. Io dico che un partito deve avere delle regole, poi chi non sta nelle regole decide lui se è dentro o fuori".

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Leggi   Zackie Oh: sit-in davanti l'ambasciata greca a Roma
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...