BISEX EUROPEI, UNITEVI!

di

A Rotterdam il primo incontro europeo dei bisex

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1113 0

Mentre in Italia è ancora acceso il dibattito se la bisessualità esista o no, quasi che ingabbiare l’orientamento sessuale in etichette prestabilite sia una necessità imprescindibile, nella patria dei matrimoni gay prende il via la prima Conferenza Europea dei Bisessuali.

La conferenza si terrà infatti a Rotterdam, Olanda, dal 22 al 24 giugno 2001, con un titolo ampio: «Stesse Preferenze, Diversi Stili di vita», indicando con ciò il fatto che si vuole condividere le sensazioni di un modo diverso di vivere e di sentire. «Comprendiamo che tutte le nostre preferenze e sentimenti sono uniche e portano verso un’ampia varietà di possibili modi di condurre le nostre vite» dichiarano gli organizzatori.

Saranno tre giorni intensi ma non faticosi, secondo quanto si può dedurre dal programma. Si toccheranno argomenti dai più disparati (quasi sempre in inglese, ma con possibilità di report in altre lingue), dall’attivismo alla sessualità, dalla salute all’arte, dai media agli interessi speciali (come giovani, transgender, s/m ecc.). Ma non solo: gli organizzatori garantiscono che terranno in considerazione qualsiasi argomento venga proposto dai partecipanti, e che molto tempo sarà lasciato alla possiblità di incontrarsi, di conoscersi, di guardarsi, confrontarsi e ritrovarsi. E’ proprio questo, infatti, uno degli scopi principali della conferenza: costituirsi come primo e più importante momento di aggregazione per tutti gli europei che non si riconoscono in orientamenti sessuali predefiniti, e che hanno voglia di incontrare persone con esperienze analoghe, pur nella diversità degli stili di vita.

E, oltre a tutto questo, Rotterdam è una splendida città, famosa per il suo porto, la sua architettura moderna e la sua popolazione multiculturale e i suoi festival, che sono particolarmente attrattivi nel 2001 dal momento che Rotterdam ha l’onore di essere la capitale europea della cultura.

All’interno della conferenza sono previste anche esposizioni e aste d’arte, alle quali chiunque può partecipare purché ne dia preventivo avviso agli organizzatori, anche tramite il sito internet. D’altra parte, in tutte le sezioni della conferenza, la partecipazione da parte di volontari è sempre ben accetta. Chi pensa di avere qualcosa di interessante di cui parlare, può proporla come teama di un workshop, oppure farla conoscere agli altri in qualsiasi altro modo, secondo le modalità che sono suggerito sul sito.

Si prevede la partecipazione di centinaia di bisessuali, loro amici e alleati.

Per maggiori informazioni, www.intbiconf.org oppure scrivete a EBC1 Organizing, P.O. Box 28210, 3003 KE Rotterdam, The Netherlands, e-mail ebc1-info@intbiconf.org, tel. +31(0)6-28438124.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...