Blatter fa il mea culpa: “Chiedo scusa ai tifosi gay”

Il presidente della Fifa, dopo aver dichiarato che i tifosi gay sono beneaccetti ai Mondiali del Qatar se si astengono dal sesso, si scusa e fa marcia indietro: “Nessuna volontà discriminatoria”

"Se ho offeso qualcuno, mi scuso". Con queste parole Joseph Blatter, presidente della Fifa, torna sulla questione dei Mondiali in Qatar e dell’omofobia di quel paese sollevata dalle associazioni di sportivi lgbt, specialmente inglesi. E fa mea culpa dopo le dichiarazioni rilasciate sulla presenza di tifosi gay ai suddetti Mondiali che si svolgeranno nel 2022.