Bologna, il consiglio provinciale unanime contro l’omofobia

Tutti i gruppi consiliari della Provincia di Bologna hanno firmato un ordine del giorno per chiedere l’approvazione di una legge nazionale contro l’omofobia. Solidarietà al ragazzo aggredito a Roma.

"Il Parlamento italiano si adoperi affinché al più presto venga approvata la legge contro l’omofobia, che preveda tra le aggravanti le motivazioni sessuali e che garantisca un sostegno concreto alle vittime di aggressioni". Questa la richiesta contenuta nell’ordine del giorno approvato all’unanimità dal Consiglio provinciale di Bologna, presentato da Daniela Vannini (Pd) e firmato da tutti i gruppi consiliari. Il documento condanna "fermamente l’aggressione di chiaro stampo omofobo ai danni di un ragazzo omosessuale di 22 anni, avvenuta martedì scorso nel centro di Roma" ed esprime "piena solidarietà alla giovane vittima che ha rischiato di perdere la vista da un occhio".