Bologna: nuovi servizi anti-Aids della Lila

Dal 1 Marzo 2005 presso la LILA di Bologna è attivo un nuovo servizio gratuito e aperto a tutte le persone che ne facciano richiesta.

BOLOGNA – Dal 1 Marzo 2005 presso la LILA di Bologna è attivo un nuovo servizio gratuito e aperto a tutte le persone che ne facciano richiesta, che si aggiunge a quelli già forniti dall’associazione nell’ambito della lotta all’AIDS e dell’assistenza alle persone con HIV/AIDS.

Oltre al servizio di counselling telefonico e telematico, la LILA oggi offre l’opportunità di affrontare un momento di disagio parlandone con un counsellor professionista, attraverso una serie di incontri individuali strutturati.

Il servizio è rivolto a:
” persone informate di recente della propria sieropositività
” persone sieropositive non in trattamento farmacologico
” persone in terapia HAART con disagio nella gestione della quotidianità e della progettualità
” coppie in cui un solo partner è sieropositivo
” coppie in cui entrambi i partner sono sieropositivi
” persone che affrontano con difficoltà la decisione di sottoporsi al test
” persone che hanno effettuato il test Elisa e in attesa del risultato.

Il servizio si propone di facilitare il processo di accettazione e consapevolezza della propria sieropositività, individuare strategie personali più efficaci nella gestione dell’ ansia e nella relazione con gli altri (partner, familiari, amici…) e fornire strumenti informativi personalizzati.

Per ulteriori informazioni telefonare allo 051/6350025 lunedì, mercoledì e venerdì dalle 18.30 alle 20.00 oppure contattare via mail: info@lilabologna.it

LEGGI ANCHE

Storie

Donald Trump all’America: ‘basta HIV/AIDS entro dieci anni’ (ma ha...

Dopo aver dichiarato guerra alla ricerca, Donald Trump promette la fine dell'epidemia HIV/AIDS entro il 2030. Insorgono le associazioni LGBT.

di Federico Boni | 6 Febbraio 2019

Storie

Regno Unito, ‘zero trasmissioni di HIV entro il 2030’

Peccato che la Brexit potrebbe compromettere il piano. La maggior parte delle forniture di PrEP sono importate privatamente dall'UE.

di Federico Boni | 30 Gennaio 2019

Storie

Dentista caccia sieropositivo, l’associazione nazionale lo difende: le parole del...

Botta e risposta tra il Gay Center e l'ANDI Associazione Nazionale Dentisti Italiani, che è così intervenuta sul caso della...

di Federico Boni | 14 Gennaio 2019