Bologna. Palestina tra amore gay e guerre

di

Due giornate di riflessione sulla Palestina con video, dibattito, teatro, testimonianze e musica: e' la proposta di "AntagonismoGay" e "SexyShock", in programma domani e sabato a Bologna.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1038 0

BOLOGNA – Due giornate di riflessione sulla Palestina con video, dibattito, teatro, testimonianze e musica: e’ la proposta di “AntagonismoGay” e “SexyShock”, in programma domani e sabato a Bologna, al TPO di viale Lenin 3. L’iniziativa si caratterizza come incontro di progettualita’ differenti gia’ operanti sul tema della Palestina. Si comincia domani alle 22 con lo spettacolo teatrale “Erotomania”, di Eduardo Fiorito, interpretato da Eduardo Fiorito e Maricla Sediari (supervisione organizzativa Maria Berucci): e’ il fulcro del progetto Silence, nato per impulso del Sogno Di Icaro, che si pone come obiettivo quello di rompere il silenzio informativo sugli avvenimenti della realta’ contemporanea, cercando di coinvolgere, a partire dallo spettacolo, tutte le realta’ culturali e artistiche che lavorano sullo stessa tema. A seguire, Indymedia, Candida Tv e Le Tecniche presentano video, documentari, corti realizzati nel 2002 nei territori occupati da palestinesi e mediattivisti di varie nazionalita’.
La seconda serata (a partire dalle 20) e’ invece dedicata alla presentazione del progetto “QueerForPeace” promosso da esponenti del movimento internazionale glbt. L’iniziativa prevede dal 10-20 giugno la presenza di una missione in Palestina che porti un messaggio di pace agli esponenti della societa’ civile israeliana e palestinese, partecipi al Pride di Gerusalemme e comunichi ad esponenti dell’associazionismo e della politica palestinese che la lotta di liberazione di un popolo e’ tanto piu’ forte quanto piu’ riconosce al suo interno i diritti fondamentali delle persone, come il diritto alle identita’ e all’orientamento sessuale.

Leggi   Rixon Raus, il wrestler israeliano getta la maschera: 'sono gay, ho un marito e due figli'
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...