Bolzano: gay di centrodestra contro la moschea

di

Enrico Oliari, presidente dell'associazione nazionale dei gay liberali e di centrodestra, è contro la costruzione di una moschea a Bolzano.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1205 0

BOLZANO – Enrico Oliari, presidente dell’associazione nazionale dei gay liberali e di centrodestra, è contro la costruzione di una moschea a Bolzano.
“L’enorme e laica cultura dei diritti umani che è tradizione nel nostro Continente dall’Illuminismo e che è fondamento dell’Unione Europea, si contrappone nettamente alla filosofia islamica, dove la donna subisce discriminazioni e dove gli omosessuali trovano disprezzo, violenza e morte. In tutti i paesi arabi infatti i gay sono puniti con pesanti pene ed in alcuni di essi addirittura con la morte”, dice Oliari in una nota.
“Dopo gli omicidi di Pim Fortuyn e di Theo van Gogh da parte di fondamentalisti islamici, persino nella tollerantissima Olanda la popolazione è scesa in piazza per protestare contro la sempre più aggressiva presenza di chi vuole imporre i propri costumi in terra straniera, a costo di versare sangue”, continua la nota. “Le moschee – ha concluso Oliari – sono ricettacoli di persone che rifiutano sia le libertà individuali conquistate sia quelle da conquistare e vanno prevenuti a Bolzano i problemi di convivenza che oggi manifestano i cittadini olandesi”.

Leggi   Dal Libro di Rut nella Bibbia ebraica, la storia lesbo delle Scritture
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...