Budapest, revocato il divieto al Pride

di

Dopo le proteste el e pressioni internazionali, le autorità ungheresi hanno revocato il divieto al Pride di Budapest. Il veto era stato ufficialmente posto per non intasare il...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1316 0

È bastato un solo giorno di proteste per far cadere il veto imposto dal capo della polizia ungherese Gabor Toth verso il Pride di Budapest. Il divieto al corteo era stato imposto ufficialmente per non creare congestioni al traffico cittadino. In cambio, le autorità avevano offerto una piazza nella quale sostare, ma senza sfilare.

Una decisione incomprensibile vista anche l’assenza di disagi ai Pride degli anni precedenti. Per questo le proteste delle associazioni lgbt locali non hanno tardato a farsi sentire, anche grazie all’appoggio di un parlamentare. Il prossimo 5 luglio, quindi, il Pride di Budapest potrà snodarsi per le vie della capitale ungherese come previsto.

Leggi   Vicenza Pride 2019: patrocinio possibile per il Comune ma FdI è contrario
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...