Bush nomina un ambasciatore gay-friendly

di

Nonostante le feroci polemiche dei gruppi anti-gay, il Presidente USA George W. Bush ha nominato Paul Cellucci ambasciatore americano in Canada

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
852 0

Il Senato americano ha definitivamente approvato giovedì scorso la nomina ad ambasciatore nel Canada di Paul Cellucci, repubblicano, ex governatore dello Stato del Massachusetts.
Paul Cellucci, in diverse occasioni e durante il suo mandato come governatore nello stato dove è la città di Boston e una delle mecche gay estive, Provincetown, ha aderito alle richieste delle associazioni gay e lesbiche.
Nel tentativo di sabotare la nomina di Celucci, il gruppo integralista Americans for Truth Project (Progetto Americani per la Verità), aveva distribuito a ciascun senatore americano copie di un nastro furtivamente registrato l’anno scorso a un workshop intitolato "Ciò che non vi hanno detto circa il sesso gay e la sessualità nella classe ricca: un workshop per soli giovani tra i 14 e i 21 anni". Il workshop faceva parte di un più ampio progetto sostenuto dalla Gay, Lesbian and Straight Education Network (GLSEN) e dallo stesso Celucci.
Dure sono state le contestazioni alla nomina di Celucci ad ambasciatore da parte delle associazioni integraliste americane e da alcuni senatori conservatori. Soddisfazione invece è stata espressa dalle associazioni gay e lesbiche di Boston.

Leggi   Portavoce di Trump allontanata da un ristorante, la titolare: "L'ho fatto per i miei dipendenti gay"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...