Buttiglione: Omosessualità? Sbagliata. Come evadere le tasse

Parlando dell’intervento di Nichi Vendola al primo congresso di SeL, l’esponente dell’UDC torna a dire la sua sull’omosessualità, che è sbagliata quanto non donare i soldi ai poveri e l’evasione.

"Essere gay è moralmente sbagliato, come lo è l’adulterio, il non pagare le tasse o il non donare soldi ai poveri": la pensa così il presidente dell’UDC Rocco Buttiglione, che oggi è stato ospite in studio della trasmissione di Radio2 Un Giorno da Pecora, condotta da Claudio Sabelli Fioretti e Giorgio Lauro. Rispondendo alle domande dei conduttori, che scherzando gli chiedevano se non fosse politicamente d’accordo con Nichi Vendola solo perché omosessuale, Buttiglione ha risposto: "non ce l’ho con lui perché è gay, sul piano politico e sociale sono contro la discriminazione nei confronti dei gay, ma moralmente non sono d’accordo, penso che l’omosessualità sia oggettivamente sbagliata". Il parallelismo Vendola-Obama non convince il presidente dell’UDC: "Non credo sarà l’Obama italiano", anche perché "in politica non devi fare discorsi religiosi né scaldare il cuore della gente, devi risolvere i problemi". Al governatore della Puglia, tuttavia, Buttiglione riconosce una forte spiritualità: "non mi piace come politico ma come uomo si, è passato accanto ad un uomo di grande spiritualità come Monsignor Tonino Bello, si vede che nell’anima gli è rimasto qualcosa".

E a proposito di Vendola, anche la senatrice pugliese Adriana Poli Bortone è critica sull’intervento del leader di Sinistra, ecologia e libertà al primo congresso del partito. Un intervento giudicato "abbondantemente enfatico e retorico come al solito". "Vendola – sottolinea Poli Bortone all’Adnkronos – lo conosciamo bene, lo sentiamo parlare di sogno, di utopia, ma francamente in questi anni con lui la Puglia non è migliorata granché e quindi non mi sembra una prospettiva allegra veder trasferito sul piano nazionale questo modello". La parlamentare giudica poi "strumentale" l’appello al mondo cattolico, "che lascerei un po’ tranquillo, evitando di tirare la Chiesa per la giacchetta e ricordando che i cattolici più seri vivono la fede e i suoi valori dentro se stessi senza utilizzarli per fini politici. E non credo che sarebbero poi favorevoli a proposte come quella di consentire ai gay di adottare un figlio". "Vendola -e’ il giudizio finale di Poli Bortone- e’ una persona colta, che sa affascinare quelli che non lo conoscono bene, perche’ se poi si passa dalle parole alla concretezza si scopre che in Puglia la disoccupazione e’ aumentata, la sanita’ non e’ migliorata, che nell’uso dei fondi comunitari non c’e’ un grande dispendio di energie. E poi sono d’acordo con quello che ha detto Boccia: dopo la campagna elettorale Vendola in Puglia lo abbiamo visto pochissime volte, preso da tanti impegni in giro per l’Italia l’impegno per la Regione e’ molto residuale e certo non c’e’ da stare allegri se si pensa di trasferire all’intero Paese questo modo di operare".

Ti suggeriamo anche  Avvocatura della Corte Ue: nessuno Stato può discriminare i coniugi gay