Calci e pugni, aggredita coppia gay a Napoli

di

"Ci hanno aggrediti con calci e pugni", denunciano due ragazzi di Napoli. Appello di Arcigay al nuovo sindaco De Magistris: "Tradurre con fatti concreti gli impegni assunti in...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
4824 0

È successo prima del ballottaggio ma la coppia – uno dei due è il presidente dei Arcigay Napoli – ha denunciato il caso solo adesso. "Ci hanno aggrediti con calci e pugni – racconta una delle due vittime, Fabrizio Sorbara (in foto), presidente dell’Arcigay Napoli – e ci hanno urlato in faccia quanto gli facevamo schifo". L’episodio è avvenuto venerdì sera all’interno di un noto locale notturno di Posillipo, zona collinare della città, che ospitava per l’occasione un aperitivo di promozione del referendum. "Un ragazzo napoletano sui 25 anni – continua Fabrizio – alla vista di un bacio tra me e il mio compagno, è andato su tutte le furie e ha cominciato a picchiarci sulle spalle fino a separarci. A un certo punto ci ha chiesto cosa stessimo facendo, intimandoci di smetterla perché c’erano bambini. Ma era l’una di notte e di bambini non ce ne erano affatto. Io ho cercato di farlo ragionare, ma è stato tutto inutile. Fortunatamente sono intervenute in mio aiuto delle ragazze, ma la cosa si è svolta nella quasi totale indifferenza generale. In quel momento abbiamo valutato che sarebbe stato meglio non far uscire la notizia, perche’ avrebbero potuto accusarci di utilizzare questo episodio come una strumentalizzazione politica".

"Chiediamo alla nuova amministrazione comunale di tradurre con fatti concreti gli impegni assunti in campagna elettorale nel contrasto all’omofobia e alle discriminazioni" , dice il presidente nazionale di Arcigay Paolo Patanè appellandosi al nuovo sindaco Luigi De Magistris. "L’ennesima aggressione testimonia, ancora una volta, l’urgenza dell’approvazione di una seria legge contro l’omofobia che sia di efficace contrasto alle violenze ai danni della comunità lgbt".

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Leggi   Test della settimana: combatti o subisci l'omofobia?
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...