Cambio al vertice di Certi Diritti: concluso il V Congresso

di

Yuri Guaiana è il novo segretario dell'Associazione Radicale, mentre il presidente è Enzo Cucco. Rinovato l'impegno a favore dei diritti delle persone lgbt e contro le discriminazioni.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1231 0

Si sono chiusi domenica a Milano i lavori del V Congresso dell’Associazione Radicale Certi Diritti che ha segnato un cambio al vertice dell’associazione stessa.
Il Congresso,  margine del quale si è svolto il flash mob contro la censura della parola "preservativo" in Rai durante la Giornata Mondiale contro l’Aids, ha votato una mozione generale che impegna Certi Diritti a considerare prioritaria la lotta contro ogni forma di sessuofobia insieme ad iniziative per la regolamentazione della prostituzione e, si legge in una nota "contro ogni forma di proibizionismo". Inoltre, l’associazione ha ribadito il proprio impegno nel sostenere la Campagna di Affermazione Civilie.

La mozione si esprime poi a favore della riforma del Diritto di famiglia, della promozione di azioni contro ogni forma di discriminazione e dell’impegno per "dare concretezza alla scelta transnazionale insieme al Partito Radicale Nonviolento, transnazionale e transpartito".
I lavori si sono chiusi con l’elezione del nuovo direttivo. Al tandem Rovasio-Bernardini succedono Yuri Guaiana alla segreteria e Enzo Cucco alla presidenza. Il nuovo tesoriere è Giacomo Cellottini, mentre presidente onorario è Francis Onyango, l’avvocato ugandese di David Kato Kisule. Infine Luca Piva è stato eletto come revisore dei conti.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...