Canada: corte d’appello appoggia le nozze gay

La Corte d’Appello della Columbia britannica ha dichiarato che la nozione di matrimonio della società è cambiata e il governo deve riconoscerlo.

La Corte d’Appello della Columbia britannica ha dichiarato che la nozione di matrimonio della società è cambiata e il governo deve riconoscerlo. I giudici hanno emanato questa sentenza appoggiando fortemente al contempo il diritto di gay e lesbiche a contrarre matrimonio.

I governi federale e provinciale hanno tempo fino al 12 luglio 2004 per modificare le attuali leggi sul matrimonio. La Corte ha stabilito che, anche nel caso che il governo non adempia a questo compito, per quella data i matrimoni omosessuali dovranno essere permessi.

Questa sentenza unanime è di gran lunga il massimo verdetto che un tribunale abbia emesso su questo controverso tema, che ha causato profonde divisioni a tutti i livelli dello stato e della chiesa in Canada.

Ti suggeriamo anche  Brock McGillis, l'ex hochockeista ai più giovani: 'gay e sportivi è normale'