Canada: il Quebec approva i matrimoni gay

Una grande vittoria per i diritti dei gay canadesi: le coppie omosessuali potranno adottare bambini e godere di uno status simile a quello matrimoniale attraverso le unioni civili.

QUEBEC – Una grande vittoria per i diritti dei gay canadesi: venerdì scorso il Quebec ha approvato all’unanimità la legge che consente alle coppie omosessuali di adottare bambini e di godere di uno status simile a quello matrimoniale attraverso le unioni civili.

La legge, conosciuta come Bill 84, pone il Quebec alla pari con più della metà delle provincie canadesi nel garantire i diritti di adozione alle coppie gay. Tra le provincie con leggi simili, ci sono già la Nuova Scozia, la Columbia Britannica, l’Ontario, l’Alberta e il Saskatchewan.

Il provvedimento, che dovrebbe entrare in vigore a luglio, fa inoltre del Quebec, considerata la più conservatrice per la forte influenza cattolica, la seconda provincia dopo la Nuova Scozia a estendere la protezione legale alle coppie omosessuali.

In precedenza, ai cittadini gay e lesbiche del Quebec era concesso di adottare i bambini, ma i loro partner non erano legalmente riconosciuti come co-genitori.

Il premier Bernard Landry si è rivolto alla folla di coppie gay e lesbiche che ha atteso nella galleria del Parlamento l’esito della votazione: «E’ con immenso orgoglio che compiamo questo storico passo – ha detto – che pone il Quebec in linea con le nazioni moderne nella questione delle unioni civili e nelle leggi sulla famiglia».

Ti suggeriamo anche  Gay Pride 2019: Air Italy ti porta al Toronto Pride Festival

La legge dà di fatto alle coppie omosessuali gli stessi diritti di quelle etero, inclusa la possibilità dell’inseminazione artificiale.