Candidati gay, ecco i primi nomi

Un articolo del Corriere costringe Veltroni a chiudere sulle candidature gay e annuncia quella di Paola Concia. Rifondazione conferma De Simone e Luxuria. Smentita la candidatura di Aurelio Mancuso.

I diritti degli omosessuali saranno difesi per il Partito democratico da Paola Concia, candidata al Parlamento. A darne l’annuncio è il segretario del partito, Walter Veltroni, nel corso della conferenza stampa al loft di piazza Santa Anastasia. "Paola Concia sarà nelle liste del Pd. È una delle persone più importanti nella battaglia a favore dei diritti delle persone omosessuali", afferma Veltroni.

L’annuncio è la risposta del leader del Pd ad un articolo del Corriere della Sera che Veltroni ha definito di "malainformazione. Oggi ho letto su un grande giornale italiano, con un titolo a nove colonne, che il Pd non avrebbe portato gay in Parlamento, come se tra noi ci fosse un atteggiamento discriminatorio. Non si sa di che cosa si parla – conclude Veltroni- vi invito a non inventare notizie perché non serve". Paola Concia attualmente è presidente dell’Agensport Lazio e proprio oggi è impegnata nella presentazione a Roma dell’Assemblea europea generale annuale 2008 della Federazione sportiva europea di lesbiche e gay.

A "Panorama del giorno" su Canale5, Franco Giordano (Sinistra Arcobaleno – PRC) fa sapere che conferemerà nelle liste Vladimir Luxuria e Titti De Simone: "Per noi non è un problema ospitare personalità che si sono battute per il tema dei diritti.» «Posso assicurare che ci sarà una loro presenza. Titti De Simone è stata presidente dell’Arcilesbica e immagino che sarà sicuramente ricandidata".

Smentita nel pomeriggio la candidatura di Aurelio Mancuso per la la Sinistra Arcobaleno. Il presidente nazionale di Arcigay in quota Sinistra Democratica non sarà, per adesso, presente in nessuna lista. Nelle file dei Socialisti ci sarà invece Franco Grillini

La caccia al voto gay è iniziata.

 

LEGGI ANCHE

Storie

Vladimir Luxuria vs. Daniela Santanché: ‘Per lei la libertà è...

Vladimir Luxuria replica a dovere a Daniela Santanché dopo l'ultima puntata di Alla Lavagna, che ha visto la senatrice protagonista.

di Federico Boni | 6 Febbraio 2019

Storie

Alla Lavagna, Vladimir Luxuria risponde ad Adinolfi: ‘fondi la tua...

L'ex parlamentare è stata attaccata solo perché trans, anche se nessuno dei suoi accusatori parrebbe aver visto la puntata.

di Alessandro Bovo | 25 Gennaio 2019

Storie

Lega all’attacco di Vladimir Luxuria: “inaccettabile quanto visto su Rai...

Spadafora replica al leghista: 'è surreale continuare ad avere atteggiamenti omofobi e culturalmente regrediti'.

di Federico Boni | 22 Gennaio 2019