Casa negata a coppia gay: ‘Nel palazzo vivono dei bambini’

L’accordo era quasi stato raggiunto, ma il proprietario ha bloccato tutto quando ha saputo che erano omosessuali.

E’ successo a Sant’Arpino, in provincia di Caserta. Antonio, parrucchiere professionista, stava cercando una nuova casa per lui e il suo compagno. Sembrava che avesse trovato la sistemazione perfetta in un appartamento nella città campana, e la trattativa tra lui e il proprietario era quasi conclusa. Ma quando il primo ha scoperto che si trattava di una coppia gay, ha subito ritirato l’offerta, rifiutandosi di affittare l’appartamento a due omosessuali.

Il proprietario ha subito cercato una motivazione a tale rifiuto, girando “la colpa” agli altri condomini che non sarebbero stati d’accordo e alla presenza di bambini che potrebbero rimanere confusi da vedere una coppia composta da due uomini.

Dalla gentilezza all’omofobia per la coppia gay

Antonio racconta di come è stato trattato dal proprietario dell’immobile. Se prima era molto gentile e disponibile a fargli vedere la casa quando voleva, nel giro di un dieci minuti ha cambiato comportamento, non appena ha scoperto l’orientamento sessuale di Antonio. In un post di Facebook, il giovane parrucchiere ha spiegato quanto successo, descrivendo quanto si sia rivelato omofobo l’uomo.

Devo raccontare una cosa che mi è appena successo… sto cercando casa a Sant’Arpino ho trovato un annuncio di un appartamento ho chiamato… le ho chiesto se la casa era ancora disponibile… il signore mi ha detto “si la casa è disponibile”… è stato gentilissimo mi ha detto “quando la vuoi venire a vedere da vicino non ci sono problemi mi ha spiegato tutto”… ma quando gli detto che siamo 2 ragazzi cioè MASCHI subito l’ho sentito strano… lo sapete come se ne uscito? “Lì ci sono i bambini al piano di sotto non so gli altri inquilini come la possono prendere, non è proprio cosa”. In realtà il problema era lui e non gli inquilini. Detto ciò questa è una m**** sul serio. Siamo quasi al 2019 e sentire ancora parlare così mi fa solo rabbia.

Al momento, Antonio e il suo compagno stanno ancora cercando una nuova casa dove andare ad abitare insieme. E vivere finalmente la loro vita di coppia.

Ti suggeriamo anche  Roma, coppia gay respinta: 'Spiacenti, qui solo coppie uomo-donna'