Catania: esplosione davanti al circolo gay

La notte del 3 gennaio due ignoti hanno sfondato la saracinesca dell’Open Mind, facendo brillare un grosso petardo. Nessun ferito.

La notte del 3 gennaio ignoti hanno fatto esplodere un ordigno davanti la saracinesca del circolo di cultura omosessuale Open Mind di Catania. L’esplosione ha provocato lo sfondamento della saracinesca, e nessun altro danno a persone o cose. «Gli attentatori – affermano esponenti del circolo – evidentemente non erano a conoscenza della presenza di una seconda porta in ferro che ha impedito alla fiammata della deflagrazione di incendiarci la sede».

«Secondo la testimonianza di una agente di polizia non in servizio – prosegue la nota del circolo – gli attentatori erano due persone (dunque non il gesto di un singolo squilibrato). Attualmente gli investigatori stanno sorvegliando anche in borghese la nostra associazione ma dubito che si giunga a far piena luce sull’accaduto».

Ti suggeriamo anche  Grande Fratello casa dell'omofobia: in Croazia picchiato concorrente gay
Storie

“Dietro le sardine la lobby gay”, l’attacco di Don Alfredo Maria Morselli

"Lobby gay e movimenti giovanili più o meno ecologisti, manovrati dai poteri forti". L'attacco di un parroco di Bologna alle sardine.

di Federico Boni