Integralisti cattolici contro un libro di catechismo: “Gesù sembra Conchita Wurst!”

La ‘terribile scoperta’ su un’edizione salesiana. Non sarebbe l’unica traccia ‘gender‘ in copertina.

“Gesù come Conchita Wurst, un “prete fru-fru” e una coppia gay con dei bambini”, praticamente il catechismo dei sogni.

Una denuncia ai limiti della paranoia ha colpito la diocesi di Torino, dove, stando a quanto affermato dai cattolici più integralisti, ci sarebbe un libro di catechismo per bambini alquanto ‘gender‘. A cominciare proprio da Gesù, che avrebbe una innegabile somiglianza con la nota cantante drag austriaca Conchita Wurst.

conchita wurst gesù catechismo

A lanciare l’accusa è Andrea Zambrano, dalle pagine della Nuova Bussola Quotidiana, giornale online di chiara posizione conservatrice e omofoba. Secondo Zambrano il libro edito dalla salesiana Elledici, presenterebbe, oltre a Gesù-Conchita, anche altre due evidenti tracce di contaminazione LGBT.

La prima riguarda il sacerdote ritratto in copertina, ritenuto non abbastanza virile, o meglio “un tizio allampanato che batte le mani come un fru fru”. La seconda, presentata come la prova del nove, vedrebbe nella quarta di copertina addirittura due uomini con dei bambini, di cui indossa persino un maglione rosa! Inaccettabile!

catechismo padri gay integralisti cattolici omofobia

Ci sarebbe solo da ridere se, leggendo l’articolo, non si capisse il reale motivo di questa ridicola campagna omofoba: aumentare la pressione sulla diocesi di Torino, che nei mesi precedenti era stata protagonista di un’iniziativa pastorale rivolta alle persone omosessuali. Il corso di fedeltà per le coppie gay tenuto da don Carrega venne poi annullato.

Ti suggeriamo anche  Anche Alitalia diventa rainbow per il Pride, delirio omofobo sui social
* In una nota la società editrice Elledici ha precisato che il testo, così illustrato, è stato ideato nel 2005, pubblicato nel 2006 e ristampato negli anni senza modifiche alla copertina. Al tempo cioè, in cui Conchita Wurst non era conosciuta. Quanto agli uomini presenti nella quarta di copertina, è spiegato all’interno del libro che si tratta di due padri appartenenti a nuclei famigliari diversi.