Certi Diritti si prepara al suo secondo congresso nazionale

L’appuntamento è per il 14 marzo prossimo a Bologna dove molti esponenti del movimento lgbt italiano si incontreranno per affrontare i temi più urgenti: dalle terapie riparative al matrimonio gay.

E’ giunta al suo secondo congresso nazionale l’associazione "Certi Diritti", nata lo scorso anno. L’incontro, previsto per sabato 14 marzo prossimo si terrà nei locali dell’Hotel Europa di Bologna e sarà presieduto da Enzo Cucco, esponente storico del movimento lgbt italiano e tra i fondatori del "Fuori". 

Tra gli altri parteciperanno: Marco Beltrandi, deputato radicale del Pd; Marco Perduca, Senatore radicale del Pd; Paola Concia, deputata del Pd; Aurelio Mancuso, Segretario Nazionale di Arcigay; Franco Grillini, già deputato, Direttore di Gaynews; Pia Covre, Presidente del Comitato per i diritti civili delle prostitute; Leila Deianis, Presidente Libellula Azione Trans; Marcella Di Folco, Presdiente del Movimento italiano transessuali; Daniele Gosti, Segretario Associazione Rosa Arcobaleno; Felix Cossolo, Direttore di Gayclubbing; Mario Cirrito, Direttore editoriale di Babilonia; Enrico Oliari, Presidente di GayLib; Giuliano Federico, Direttore di Gay.tv; Renato Sabbadini, Segretario Generale dell’Ilga World (International Lesbian and Gay Association).

 

Molti i temi che verranno discussi a partire dai diritti civili in Europa, alle false illusioni delle terapie riparative, dalla riforma del diritto di famiglia al matrimonio gay, passando per il riconoscimento dello status di rifugiato a chi nel proprio paese subisce persecuzioni a causa del proprio orientamento sessuale. 

I lavori inizieranno alle 9.30 del mattino e vedranno anche la consegna del Premio BoaRosa al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e al ministro degli Esteri Franco Frattini per l’impegno contro le discrimniazione e per avere sostenuto la proposta avanzata dalla Francia all’Onu per la depenalizzazione dell’Omosessualità.

Ti suggeriamo anche  "Mi Sposy?" - la spettacolare proposta di nozze gay sotto la Torre degli Asinelli a Bologna

In più, verrà proiettato, in atemprima, un estratto del documentario "Over The Rainbow" di maria Martinelli e Simona Cocuzza che affronta il tema della maternità all’interno di una giovane coppia lesbica.