Certi Diritti verso il suo terzo congresso nazionale

Si terrà il prossimo week end a Firenze il terzo congresso dell’Associazione che si occupa di diritti delle persone lgbt. Molti i temi in programma: dai diritti delle coppie, alla prostituzione.

Tutto pronto per il terzo congresso nazionale dell’Associazione Radicale Certi Diritti che si terrà sabato 30 e domenica 31 gennaio prossimi presso il Centro Valdese di via de’ Serragli a Firenze. I lavori inizieranno alle ore 10 di sabato con la presentazione, a cura di Giacomo Cellottini, del volume "Amore Civile, dal Diritto della tradizione al Diritto della ragione" (Quaderni Loris Fortuna) con la presenza, tra gli altri, dei principali autori: il giurista Bruno de Filippis, l’Avvocato Francesco Bilotta e Guido Allegrezza con alcune personalità del mondo politico e della società civile.

La proposta di Riforma del Diritto di famiglia, raccolta nel volume, è il risultato di un lavoro durato quasi due anni, che ha visto tra i suoi principali protagonisti i parlamentari radicali e l’ Associazione Radicale Certi Diritti. I lavori proseguiranno il pomeriggio di sabato con un ricordo del tesoriere Enzo Francone, scomparso lo scorso novembre, e le relazioni del Segretario, del Presidente e di Tesoreria. Poi sarà il momento dei saluti esterni di associazioni, personalità e parlamentari che vorranno partecipare al congresso.

Alle ore 15 verrà accesa da Francesco e Manuel la "Fiaccola dei diritti" che sta percorrendo in questi giorni varie tappe italiane e che è diventata il simbolo della lotta per il riconoscimento delle coppie gay a partire dalla battaglia personale dei due ragazzi di Savona. Alle 17.15 sarà Gian Mario Felicetti a fare il punto sulla campagna di Affermazione Civile, organizzata insieme alla Rete Lenford, ed a presentare il Comitato "Si lo voglio". L’ultimo intervento prima della conclusione della giornata, sarà affidato al Prof. Vittorio Lingiardi, Psichiatra e Psicanalista e docente presso l’Università "La Sapienza" di Roma che esporrà una relazione sul tema: "Attualità omosessuali: Terapie Riparative e Omogenitorialità".

Ti suggeriamo anche  Voglia di vacanza: 3 hotel gay-friendly del Centro e del Sud Italia

Il congresso riprenderà, poi, domenica alle 9 e affronterà molti temi diattualità sociale. Si inizierà con "Prostituzione: Libertà e Antiproibizionismo" argomento trattato da Pia Covre, Presidente del Comitato Diritti Civili Prostitute. A seguire, l’avvocato Francesco Bilotta, co-fondatore di Rete Lenford parlerà di "Laicità e Diritto". Sarà poi il turno di Leila Deianis, presidente dell’Associazione Libellula, che affrotnerà il tema: "Transessuali: Emarginazione esclusione,discriminazione".

"Il peggio non è mai morto: La battaglia per l’affermazione del diritto di genere in Uganda" è invece lo scottante argomento di cui parlerà Niccolò Figà-Talamanca, Segretario dell’Ong "Non c’è Pace Senza Giustizia", mentre "Diritti civili e libertà: l’Europa va avanti, l’Italia va indietro", sarà il tema sviluppato da Ottavio Marzocchi, funzionario della Commissione Libe del Parlamento Europeo. Seguirà il dibattito generale dopo il quale sipasserà all’illustrazione delle mozioni, alla presentazione delle candidature, alle votazioni e all’elezione degli organi dell’associazione. La fine dei lavori è prevista per le 17 circa.

Molte le personalità del mondo lgbt e non che hanno già garantito la propria presenza. Eccone alcuni: Don Franco Barbero, Comunità cristiane di Base; Mina Welby, Associazione Luca Coscioni; Antonio Rotelli, Presidente Avvocatura lgbt, Rete Lenford; Aurelio Mancuso, Presidente di Arcigay; Paolo Patanè, Arcigay Sicilia, Luca Trentin, Responsabile Diritti Umani Arcigay; Agostino Fragai, assessore Riforme Istituzionali Regione Toscana; Alessia Ballini, assessore provinciale Pari Opportunità; Ivan Scalfarotto, Vice Presidente nazionale Assemblea Pd; Matteo Pegoraro Co-Presidente Gruppo EveryOne; Franco Grillini, Direttore di Gaynews; Marcella Di Folco, Presidente Movimento Identità Transessuali; Alessio De Giorgi, Direttore di Gay.it; Giuliano Federico, Direttore di Gay.tv; Fabianna Tozzi, Presidente Associazione Trans Genere; Regina Satariano, Vice Presidente Associazione Trans Genere; Helena Velena, esponente del movimento transgender; Felix Cossolo, Direttore di Gayclubbing; Francesco e Manuel, la coppia gay di Savona che dal 4 gennaio ha iniziato un’iniziativa nonviolenta per il riconoscimento della loro unione; Vanni Piccolo esponente storico del movimento lgbt; Roberta Vanucci, Segreteria nazionale Arcilesbica.