Cesa concede: “non espellerei un gay dall’UDC”

L’UDC di Casini non ricandiderà Cosimo Mele, il deputato convolto in una storia di droga e prostitute. è storia chiusa. E il leader Cesa fa sapere che non caccerebbe mai un gay dal partito.

«Non caccerei mai un gay dall’Udc, assolutamente. Noi siamo rispettosi della persona in quanto tale, siamo rispettosi della diversità. Naturalmente, su alcune questioni concrete, abbiamo le nostre idee: quando, ad esempio, parliamo di riconoscimenti alle coppie gay, noi diciamo no perché le famiglie tradizionali per noi

hanno la precedenza». Lo ha dichiarato Lorenzo Cesa, Segretario nazionale dell’Udc, in un’intervista a Radio Monte Carlo.