Chiusa discoteca gay. Fine dei locali con dark?

Lucchetti al Binario 1, famoso locale gay milanese, nella notte di sabato. Mancuso: Ci perseguitano. Il vicesindaco “Problemi di sicurezza, come all´Hollywood”. È la fine dei locali con darkroom?

Blitz della polizia nella notte fra sabato e domenica al famoso locale milanese Binario 1, la discoteca trasgressiva di Via Plezzo nella zona Lambrate di Milano. La motivazione è semplice: il piano interrato, quello che ospita due grandi darkroom non ha uscite di sicurezza. Un provvedimento analogo, sempre a Milano, era stato preso due settimane fa nei confronti dell’Hollywood, la discoteca delle star e di Lele Mora.

Ma Arcigay non ci sta e grida al complotto: «C´è un accanimento da parte dell´amministrazione contro di noi» ha detto Aurelio Mancuso, presidente di Arcigay . E il numero dei "controllori", in effetti, darebbe a pensarlo: per verificare la non idoneità dei locali sono state dispiegate ben 60 persone tra agenti e tecnici dei vigili del fuoco. «A Milano i controlli ai circoli si sono moltiplicati, ci sentiamo presi di mira. – ha proseguito Mancuso – Se il locale non è a norma è giusto chiuderlo, ma un tale dispiegamento di forze non si giustifica».

Il provvedimento, però, non è infondato: al momento del controllo erano presenti 550 clienti mentre le uscite di sicurezza sono solo tre. Troppo poche.

Per il vicesindaco Riccardo De Corato l’ordinanza è analoga a quella emessa nei confronti di un altro locale, stavolta etero, l’Hollywood: «Stiamo facendo controlli su tutti i locali – spiega – non solo quelli gay. Bisogna preservare la sicurezza di chi va a ballare».

Il problema delle uscite di sicurezza esiste nella maggior parte dei locali che ospitano una o più darkroom. Si tratta spesso di locali interrati, o ricavati da stanze nate per essere utlizzate in tutt’altro modo. Se il provvedimento fosse imitato da altre città sarebbe un guaio per i gestori e per la stessa Arcigay, che dal circuito dell’intrattenimento – e quindi anche dell’intrattenimento "hot" – guadagna la maggior parte delle sue entrate.

LEGGI ANCHE

Storie

Milano, torna l’Arcobaleno nella metro Porta Venezia – passo indietro...

Travolti dalle polemiche, ATM e Nike hanno deciso di lasciare i colori rainbow nella metro Porta Venezia, in quanto simbolo...

di Federico Boni | 12 Febbraio 2019

Storie

Milano, cancellata la metro rainbow per lasciar spazio alla Nike

Polemica per la scelta ATM di cancellare l'arcobaleno dalla fermata metro di Porta Venezia in favore di una pubblicità Nike.

di Federico Boni | 11 Febbraio 2019

Storie

Milano, il tribunale ordina per la quinta volta di trascrivere...

Il Comune di Milano si era rifiutato di procedere alla rettificazione dell’atto di nascita trascritto in Italia.

di Federico Boni | 7 Febbraio 2019