Cipro avrà il suo primo Pride: in piazza il 31 maggio

“Una sciagura e un crollo morale” così la chiesa ortodossa cipriota accoglie la notizia.

Il prossimo 31 maggio Cipro vedrà sfilare per le strade della capitale Nicosia, il suo primo Pride. L’annuncio ufficiale è stato dato durante una conferenza stampa che si è tenuta non a caso sabato scorso in occasione della giornata contro l’omofobia.

Protesta la chiesa ortodossa guidata dall’arcivescovo che presiede il Santo Sinodo. L’alto prelato della chiesa cipriota ha espresso dura condanna nei confronti dell’evento definito “una sciagura e un crollo della morale”.

“Uomini e donne, fuorviati da gruppi stranieri o confusi dalla loro stessa coscienza – ha dichiarato l’arcivescovo -, protestano e sostengono che l’omosessualità è normale e che dovrebbe essere socialmente accettata e giuridicamente protetta. La Chiesa si oppone a tutti i tentativi di far sì che l’omosessualità sia socialmente accettata e protetta dalla legge”.

La conferenza stampa di presentazione è stata ospitata nella sede locale della Commissione Europea e durante il lancio Androulla Vasiliou, Commissario Ue per l’Istruzione ha dichiarato la necessità che la diversità venga accettata.

“Il nostro sogno è quello di una società libera da discriminazioni e pregiudizi – ha dichiarato Costas Gavrielides, presidente dell’associazione Accept-Lgbt -, fondata sul rispetto di ogni cittadino, soprattutto per quanto riguarda l’orientamento sessuale e l’identità di genere”.

Ti suggeriamo anche  Australia, coppia gay riceve lettere minatorie dai vicini: "Castratevi!"