Coming out della deputata europea: “sono nata uomo”

di

Una deputata inglese al Parlamento europeo ha fatto coming out rivelando di essersi sottoposta all'operazione di riassegnazione sessuale. "Sapevo che qualcosa non andava da quando avevo 3 anni".

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
3911 0

Nikki Sinclaire, una deputata inglese al Parlamento Europeo, ha fatto coming out in una autobiografia di prossima uscita. Nel libro, la parlamentare ha raccontato di essersi sottoposta all’intervento di riassegnazione chirurgica – ultimo passo della transizione – all’età di 23 anni. In un’intervista al The Sun, ha poi detto di aver capito da subito che qualcosa in lei non andava, fin dall’età di 3 anni.

Suonerà strano, ma ho sempre capito che qualcosa non andava col mio corpo. Sentivo che era quello sbagliato. Ricordo che mi vestii come una bambina il mio primo giorno di scuola e da lì non ho mai smesso. Gli altri bambini sapevano che ero diversa”. Spaventata dagli effetti collaterali dell’intervento, Sinclaire non si è lasciata scoraggiare: “Se non mi fossi fatta operare avrei vissuto come una donna sola, nevrotica, sempre fuori posto, sempre alla ricerca di consigli medici. Da quando ho affrontato l’intervento, invece, sono stata felice e realizzata”, fino a diventare una politica e addirittura una deputata europea, aggiungiamo noi.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Leggi   Tim Cook, 'sono orgoglioso di essere gay, è il più grande dono che Dio potesse farmi'
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...