Commissione Europea cerca storie di discriminazione gay

Se siete stati vittime di ingiustizie o discriminazioni perché gay, lesbiche o trans raccontate la vostra storia alla Commissione Europea, per lottare contro i razzismi e i soprusi.

BRUXELLES – Nell’ambito della campagna europea contro tutte le discriminazioni la Commissione Europea è aperta a conoscere le testimonianze dirette di persone che abbiano subito torti o ingiustizie o che siano stati discriminati a causa del proprio orientamento sessuale. Chi è stato vittima di questo tipo di eventi, o chi è a conoscenza di persone che lo siano state, può comunicare alla Commissione stessa l’accaduto. Il 2007 sarà l’Anno Europeo delle Pari Opportunità per Tutti e la sezione che si occupa del lavoro e degli affari sociali è interessata a conoscere storie di vita reale di persone che abbiano subito discriminazioni basate sul loro orientamento sessuale, riassunte in un paio di pagine nelle quali venga chiarito dove e come la discriminazione ha avuto luogo, se è relativa all’ambito professionale o a quello privato, come è stata affrontata e se e come si è conclusa la vicenda. Il termine per far pervenire le testimonianze è l’8 settembre 2006.

L’indirizzo al quale inviarle è:

Nicolas VINCENT

Department Coordinator

ASCii – A Sword Group Company

Rue de Trèves, 49-51, Trierstraat

Bruxelles B-1040 Belgio

Telepfono: +32.2.235.56.15; Fax : +32.2.235.56.99

Email: [email protected]

Ti suggeriamo anche  Elezioni 2018, i diritti LGBT nel programma di +Europa con Emma Bonino