Comune di Bruxelles punirà gli insulti omofobi per la strada

Comune di Bruxelles punirà gli insulti per la strada. Quelli sessisti, omofobi o di altra natura. “Fenomeno in crescita che ingolfava i tribunali”, dice il sindaco socialista della città.

La città di Bruxelles ha deciso di dichiarare guerra agli insulti lanciati per la strada che saranno ormai passibili di multe fino a 250 euro. "Qualsiasi forma di insulto è ormai punibile, che sia sessista, razzista, omofoba o di altra natura", ha spiegato il sindaco socialista della capitale belga, Freddy Thielemans. Inedita in Belgio, questa misura punta a lottare contro il senso di impunità per le inciviltà quotidiane.

La municipalità ha concluso un protocollo d’accordo con la Procura, che lascia la possibilità alla prima di punire con una multa amministrativa da 75 a 250 euro le ingiurie ma anche i furti semplici e le risse che non provocano ferite. Fino a oggi questi reati sono stati poco puniti per l’affollamento dei tribunali, ha spiegato un portavoce del sindaco. "Per questo, una parte dei 2.500 poliziotti della città era poco motivata a lottare contro questo genere di fatti", ha aggiunto.

Ti suggeriamo anche  Netflix, via dalla Carolina del Nord dopo la legge transfobica
Storie

Simone Pillon, pagina FB invasa dalle drag e lui tuona: “è censura, minacce inaccettabili”

Travolta di favolosità la pagina FB di Pillon, ma il senatore indossa i panni della vittima.

di Federico Boni