“Con il matrimonio egualitario ci saranno 900.000 aborti”

di

Dichiarazione shock di un noto avvocato costituzionalista: Le donne non si sposeranno più

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
4331 0

L’avvocato statunitense Gene Schaerr, già impegnato nella difesa della legge che voleva impedire il matrimonio tra persone dello stesso sesso nello Utah e specializzato in questioni costituzionali, ha lanciato un allarme denunciando che il matrimonio egualitario provocherà 900.000 aborti.
Cosa c’entrano i matrimoni tra gay e lesbiche con un incremento del numero delle interruzioni di gravidanza, l’avvocato lo ha spiegato in un articolo pubblicato su Daily Signal, quotidiano della Heritage Foundation. Schaerr sostiene che “una riduzione dei matrimoni tra persone di sesso diverso comporta un aumento della percentuale di donne che non sono sposate e che, secondo i dati a disposizione, hanno un numero più alto di aborti rispetto alle donne sposate”.

Secondo l’opinabile teoria di Schaerr, dunque, se si permette il matrimonio tra persone omosessuali, si abbassa il numero di matrimoni eterosessuali, con le conseguenze che espone nel suo intervento. Il che, per conseguenza, dovrebbe significare che se gay e lesbiche non si possono sposare con partner dello stesso sesso, lo farebbero con persone di sesso opposto.
“Con 1.275 milioni di donne in più che non si sposeranno mai, quasi 900.000 bambini della nuova generazione potrebbero essere abortiti perché le loro madri non si sposeranno mai”, ha sostenuto Schaerr, uno dei nomi più noti del fronte di chi si oppone ai diritti delle persone lgbt in Usa. Come se non bastasse, l’avvocato ha continuato dicendo che il matrimonio egualitario spazzerebbe via una quantità di popolazione pari “agli abitanti di Sacramento e Atlanta messe insieme”.

Leggi   Francia, ragazzo torturato per due ore perché gay
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...