Condanna a 6 anni e 8 mesi per aggressori del cuoco inglese

Ridotta di un anno e quattro mesi rispetto al primo grado, la sentenza d’Appello condanna i giovani che nel 2010 sodomizzarono e picchiarono un uomo colpevole di qualche avance a uno di loro.

Sono stati condannati in appello a 6 anni e 8 mesi di reclusione i tre ventenni della Val di Fassa accusati di un’aggressione a sfondo omofobo nei confronti di un cuoco inglese, John William Harris, brutalmente picchiato e sodomizzato a Canazei nell’aprile 2010. Il processo si è tenuto in Corte d’Appello a Trento. In primo grado i tre giovani erano stati condannati a 8 anni per tentato omicidio pluriaggravato, violenza sessuale di gruppo, lesioni e danneggiamento.

Secondo i giudici, che per il calcolo della pena sono partiti da una base più bassa ma non hanno concesso le attenuanti generiche, Gianluca Costantino, Diego Fosco e Stefano Merighi parteciparono assieme all’azione. L’inglese, accusato da uno dei giovani di presunte avance omosessuali, fu prima picchiato a sangue, poi sodomizzato con un palo di legno e infine lasciato seminudo al freddo per strada. Harris si salvò solo perché soccorso da un passante che lo ritrovò l’indomani mattina semi congelato.

Ti suggeriamo anche  Milano, picchiato perché gay in zona Porta Ticinese
Storie

Simone Pillon, pagina FB invasa dalle drag e lui tuona: “è censura, minacce inaccettabili”

Travolta di favolosità la pagina FB di Pillon, ma il senatore indossa i panni della vittima.

di Federico Boni