Congresso della Famiglia, il 30 marzo tutti a Verona per il corteo di protesta – pullman e treni, ecco da dove partire

Un corteo di protesta organizzato da ‘Non Una di Meno’ travolgerà Verona, nei giorni in cui andrà in scena il Congresso della Famiglia.

Tutti a Verona.

Il prossimo fine settimana la città ospiterà il tanto chiacchierato Congresso Mondiale della Famiglia, dal 29 al 31 marzo, ma sarà il 30 marzo il giorno in cui prenderà vita il corteo di protesta organizzato da ‘Non una di Meno‘. Tutti in piazza, da tutta Italia, contro la repressione e l’oscurantismo, per un Bel Paese aperto e progressista, per non lasciare la città degli innamorati ai catto-estremisti che parteciperanno all’evento. Tra i presenti al World Congress of Families anche il il vicepremier Matteo Salvini, il ministro per la Famiglia e le Disabilità Lorenzo Fontana, il ministro dell’Istruzione Marco Bussetti e il senatore della Lega Simone Pillon. Un raduno di associazioni che hanno fatto della lotta contro i diritti delle donne e delle persone lgbtqi+ la loro ragione di esistenza.

Ecco perché dopo la straordinaria giornata globale di sciopero dell’8marzo scorso, Non Una di Meno, rete transfemminista estesa su tutto il territorio italiano, ha convocato tre giorni di mobilitazioni proprio a Verona, con l’obiettivo di tramutarla in Città Transfemminista.

Verona sarà di fatto laboratorio di sperimentazione politica nazionale, con l’attacco all’aborto e ai diritti delle donne e delle soggettività lgbtqi+ terreno privilegiato su cui si intende operare una saldatura tra la destra e i movimenti per la vita. Il 29 marzo sarà la giornata dedicata a conferenze, laboratori, spettacoli, performance, mentre il 31 marzo ci sarà l’Assemblea Femminista Internazionale, che avrà tra i partecipanti anche Marta Dillon (Ni Una Menos Argentina), attiviste dall’Irlanda, dalla Polonia, dalla Francia e dai Paesi Bassi.

Ti suggeriamo anche  Donald Trump, dopo 12 mesi di leggi omofobe ha inviato una lettera di congratulazioni ai gay repubblicani

Sabato 30, invece, gigantesco corteo  di protesta per le vie della città, con partenza alle ore 14:30 da Piazzale XXV aprile (Stazione di Porta Nuova). Verona verrà invasa, letteralmente, da pullman e treni, da scovare nelle due liste che seguono. Cliccando sulla città interessata verrere reindirizzati all’evento Facebook, dove troverete prezzi, orari e indicazioni di altro tipo.

PULLMAN VERSO VERONA

da ALESSANDRIA
da BOLOGNA
da FANO
da FIRENZE
da GENOVA
da LUCCA
da MODENA
da NAPOLI
da PAVIA
da PIACENZA
da PISA
da RAVENNA
da REGGIO EMILIA
da RIMINI
da ROMA
da SIENA
da TORINO
da TRIESTE

IN TRENO VERSO VERONA

da BERGAMO
da BRESCIA
da LUCCA
da MANTOVA
da MILANO
da PADOVA
da TREVISO
da VENEZIA
da VICENZA

1 commento su “Congresso della Famiglia, il 30 marzo tutti a Verona per il corteo di protesta – pullman e treni, ecco da dove partire

  1. Senza volere fomentare violenza od instillare odio , ricordo a me stesso come l'”Uomo” occidentale sia arrivato agli attuali traguardi di pari dignità e di diritti inalienabili, passando attraverso la Rivoluzione Francese , le manifestazioni delle Suffragette e delle Pantere Nere.
    Non si sono ottenuti certo facendo sfilare seminaristi ma , alzando la voce e , ultima ratio , anche le mani.

Lascia un commento