Coppia gay di Las Vegas picchiata davanti casa. Nessun vicino è intervenuto per difenderli

di

Un aggressore è un collega di uno dei due ragazzi. Lo aveva definito un "abominio" in passato.

coppia gay
CONDIVIDI
70 Condivisioni Facebook 70 Twitter Google WhatsApp
936 0

Charles e Vincent sono stati picchiati e il secondo accoltellato da due aggressori, proprio davanti alla loro abitazione mentre stavano per rientrare a casa. L’aggressione, avvenuta il 29 novembre, ha attirato l’attenzione dei vicini che hanno osservato la scena, ma senza intervenire, chiamando la Polizia o un’ambulanza. Vincent ha riportato 7 coltellate, non profonde, due costole rotte e un polmone perforato. 

Charles se l’è cavata con poco, mentre cercava di liberare il suo ragazzo dalla furia dei due uomini. Vincent, dimesso qualche giorno dopo dal Medical Center dell’Università di Las Vegas, ha diffuso la notizia su Facebook, e il post è stato condiviso nel giro di poche ore da centinaia di utenti. Per tutti si è trattato di un crimine d’odio. 

Il racconto dell’aggressione omofoba alla coppia gay

Charles ha raccontato alla Polizia come si è svolta l’aggressione. Dopo essere andato a prendere Vincent a lavoro, da Walmart, erano tornati a casa. Proprio qui, due uomini si sono avvicinati a Vincent che era davanti alla porta d’ingresso, iniziando a colpirlo. Durante la colluttazione, si sono scontrati contro un tavolo di vetro presente sotto il portico dell’abitazione della coppia gay, che si è rotto in mille pezzi. E’ a quel punto che i due hanno utilizzato delle schegge per pugnalare il ragazzo. Charles invece è stato colpito alla testa da un coccio di vetro. Dopo l’aggressione, i due sono fuggiti.

Vincent, ha riferito alla Polizia, che si è attivata per rintracciare gli uomini, di aver riconosciuto uno dei due aggressori. Si tratta infatti di un suo collega di lavoro, che in passato lo aveva offeso definendolo un abominio e chiamandolo fr*cio. Ritornati a casa, stanno ora cercando una nuova sistemazione, traumatizzati e spaventati da quanto successo. In particolare, sono rimasti sorpresi dalla reazione dei vicini, i quali non si sono minimamente scomposti mentre la coppia gay veniva aggredita, né intervenendo bloccando gli aggressori, né telefonando al 911.

Leggi   Francia, ragazzo torturato per due ore perché gay
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...