Correggere il testo si può

Abbiamo parlato con Ezio Menzione, noto avvocato, che riguardo alla svista sulle norme antiomofobia dice: “la soluzione c’è e non costa nulla”. Ecco come.

È possibile risolvere la svista del riferimento all’articolo del Trattato europeo?

Trattandosi di un errore tecnico spetta agli uffici del Senato correggerlo. E in quanto errore non c’è bisogno che il testo torni alla camera che lo ha commesso.

E quando tutto questo dovrebbe avvenire?

Prima ancora di passare l’articolato alla Camera dei Deputati, gli uffici potrebbero operare la correzione dovuta. In questo modo la Camera approverebbe il testo corretto.

Ma come è possibile che davvero i senatori abbiano fatto questo tipo di errore?

Succede spesso che una formulazione sia errata. Spetta agli uffici correggere gli errori prima che avvenga la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale.

E se non correggono la svista?

Vorrebbe dire che c’è una volontà politica per far tornare il testo al Senato e cambiare le maggioranze esistenti.

 

Ti suggeriamo anche  Omofobia a Cagliari, branco gli spacca una bottiglia in testa
Storie

Milano Pride 2020: un ALTRO PRIDE nella forma ma non nella sostanza

L’edizione 2020 di Milano Pride sarà contraddistinta da un programma di eventi virtuale che contribuirà attivamente alla ripresa della città con un’attività di fundraising.

di Federico Boni