Costa Rica, matrimonio egualitario in vigore entro maggio 2020

di

Il Governo costaricano ha 18 mesi per fare una legge. Nel caso in cui non dovesse farla, le nozze gay diventeranno comunque legali.

costa rica
CONDIVIDI
290 Condivisioni Facebook 290 Twitter Google WhatsApp
755 0

La Corte costituzionale ha finalmente sentenziato, ufficializzando il matrimonio egualitario in Costa Rica entro il 26 maggio del 2020.

La sentenza della Corte è stata pubblicata lunedì 26 novembre sulla Gazzetta Ufficiale e sul Bollettino Giudiziario, ultimo requisito richiesto che pone un limite massimo di 18 mesi all’attuale divieto. Nella sentenza, i giudici hanno dichiarato incostituzionali gli articoli che impedivano il matrimonio tra persone dello stesso sesso, lasciando inalterati quei 18 mesi d’attesa affinché il Congresso possa legiferare. Nel caso in cui non dovesse farlo, le due norme che vietavano le nozze gay saranno automaticamente abrogate.

Geovanny Delgado, rappresentante dell’organizzazione Diversity Movement, ha dichiarato che “una nuova pagina è stata scritta per la storia del Costa Rica e per i diritti umani in America centrale. Questa storia arriva a ricordare la lotta di coloro che per molti anni hanno sacrificato le loro vite per il riconoscimento dei loro diritti patrimoniali, civili, delle loro relazioni, e porta un nuovo inizio e una nuova speranza per la società costaricana“.

Al massimo 543 giorni ancora e anche in Costa Rica, finalmente, tutti, ma proprio tutti, potranno sposarsi.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...