Crema, sindaca registra famiglia con due gemellini e due papà

Dalla città lombarda una nuova vittoria per le famiglie arcobaleno.

Una nuova famiglia omogenitoriale è nata agli occhi dello Stato: anche a Crema si è deciso di procedere con la registrazione.

Per evitare problemi avevano scelto una registrazione monca i due papà gay che erano tornati a Crema come una famiglia, con due gemellini. I due bambini sono nati in Canada da madre surrogata. Ora per la prima volta in Italia è stata l’amministrazione comunale a chiedere loro se volessero rettificare l’atto di nascita dei figli.

Secondo quanto riporta Il Giorno, in questo caso infatti sarebbe stata la sindaca cremasca Stefania Bonaldi a contattare la coppia prima di procedere con l’iscrizione del secondo papà nel certificato dello stato civile.

“Lo spirito che ci ha orientati a questo atto – ha dichiarato Bonaldi al quotidiano – anche sulla scorta di recenti provvedimenti di altri colleghi sindaci è quello di accogliere la vita, accogliere qualsiasi vita, attribuendo a essa tutta la dignità necessaria perché si dispieghi a cominciare dal suo riconoscimento giuridico, che non è tutto, ma rappresenta una bella partenza”.

Solo nei primi giorni di questa settimana erano stati registrati altri due casi, in Emilia-Romagna.

Ti suggeriamo anche  Elezioni 2018, surrogata e Arcilesbica