La Croazia avrà un referendum sul divieto costituzionale di nozze gay

di

Il paese dei Balcani appena diventato membro dell'Unione Europea ha votato per tenere un referendum che se sarà vinto inserirà nella Costituzione il divieto di matrimonio per le...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
4788 0

Il primo dicembre la Croazia terrà un referendum fino ad oggi unico nel suo genere in Europa. Il paese dei Balcani voterà infatti sull’oportunità o meno di inserire nella carta costituzionale il divieto di matrimonio per le coppie gay garantendo, al contrario, che sarà possibile sposarsi solo per le coppie formate da un uomo e una donna. Una commissione parlamentare ha preso questa decisione con 10 voti a favore e 3 contrari dopo che soltanto pochi mesi fa, il 1 luglio, la Croazia ha fatto ingresso nell’Unione Europea anche grazie ad una legge che vieta di discriminare le persone lgbt richiesta per far avanzare la procedura di ingresso nella UE.

La notizia arriva nel pieno dei lavori dell’Associazione lgbt internazionale ILGA che proprio nella capitale Zagabria sta tenendo il suo congresso annuale con 290 delegati arrivati da 40 paesi del mondo. La Croazia, dal 14 giugno 2003, garantisce alle coppie dello stesso e di diverso sesso alcuni diritti sull’eredità e facilitazioni finanziarie.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Leggi   Diritti Umani, Paola Binetti eletta vicepresidente: Comparò l'omosessualità alla pedofilia
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...